Contenuto principale

 AGENZIA DELLE ENTRATE Comunicato stampa   Fabbricati Rurali non dichiarati Catasto

Regolamento IUC è scaricabile nella sezione apposita.

Si comunica che sono stati emessi gli avvisi di pagamento dei rifiuti (TARI) per l’anno 2017

La scadenza per il pagamento della prima rata è il

TARI Visualizza   ESEMPIO DI CALCOLO

TARI modulistica  Utenze domestiche.

TARI Modulistica  Utenze non domestiche.

TASI

La scadenza per il pagamento della seconda rata è il

N.B. Si precisa che le aliquote e detrazioni IMU/TASI 2017 sono state definite nella stessa misura dell’anno 2016.

CALCOLO TASI

Una volta acquisita la rendita catastale, la si rivaluta del 5%, si moltiplica poi il risultato per il coefficiente del proprio immobile (la categoria A ha coefficiente pari a 160), e a quest’ultimo risultato si applica l’ aliquota del Comune che è pari all’ 1‰ ( uno per mille) per tutte le tipologie di immobili, (in caso di conduttori di immobili a questi spetta versare il 10% del tributo mentre ai proprietari il 90%).

Calcolo iuc 2017 

Per pagare la Tasi con il  modello F24, l’Agenzia delle entrate ha istituito i seguenti codici tributo:

“3958” denominato “TASI – tributo per i servizi indivisibili su abitazione principale e relative pertinenze – art. 1, c. 639, L. n. 147/2013 e succ. modif.” “3959” denominato “TASI – tributo per i servizi indivisibili per fabbricati rurali ad uso strumentale – art. 1, c. 639, L. n. 147/2013 e succ. modif.” “3960” denominato “TASI – tributo per i servizi indivisibili per le aree fabbricabili – art. 1, c. 639, L. n. 147/2013 e succ. modif.” “3961” denominato “TASI – tributo per i servizi indivisibili per altri fabbricati – art. 1, c. 639, L. n. 147/2013 e succ. modif.”

Se in seguito ai controlli viene rilevato che il contribuente non ha pagato la Tasi, questi dovrà pagare insieme al tributo anche le sanzioni e gli interessi con i seguenti codici tributo:

“3962” denominato “TASI – tributo per i servizi indivisibili – art. 1, c. 639, L. n. 147/2013 e succ. modif. – INTERESSI” “3963” denominato “TASI – tributo per i servizi indivisibili – art. 1, c. 639, L. n. 147/2013 e succ. modif. – SANZIONI”

L’Agenzia delle entrate dà anche le indicazioni per compilare in maniera corretta il modello F24. In particolare i codici tributo devono essere esposti nella “SEZIONE IMU E ALTRI TRIBUTI LOCALI” in corrispondenza delle somme indicate esclusivamente nella colonna “importi a debito versati”. Inoltre si devono indicare:

nello spazio “codice ente/codice comune”, il codice catastale del Comune nel cui territorio sono situati gli immobili; nello spazio “Numero immobili”, va indicato il numero degli immobili (massimo 3 cifre); nello spazio “Anno di riferimento”, deve essere indicato l’anno d’imposta cui si riferisce il pagamento. lo spazio “Ravv.” va barrato solo se il pagamento si riferisce al ravvedimento; lo spazio “Acc” va barrato solo se il pagamento si riferisce all’acconto; lo spazio “Saldo” va barrato se il pagamento si riferisce al saldo.

RIDUZIONE DEL 50% DELLA BASE IMPONIBILE IN CASO DI CESSIONE DELL’ABITAZIONE IN COMODATO AI FAMILIARI

AREE SOGGETTE A IMU- INDIVIDUAZIONE AREE OMOGENEE E VALORI MINIMI AI FINI DEL CALCOLO IMU PER LE SOLE AREE FABBRICABILI

Legenda.

IMU

La scadenza per il pagamento della seconda rata è il

IL COMUNE DI LIERNA E’ ESENTE DALL’IMU SUI TERRENI AGRICOLI IN QUANTO COMUNE MONTANO

N.B. Si precisa che le aliquote e detrazioni IMU/TASI 2017 sono state definite nella stessa misura dell’anno 2016.

Leggi la Delibera di Consiglio Comunale n.16 del 30.06.2012

Leggi avviso aree fabbricabili IMU 2013.

COMPENSAZIONE IMU:

Scarica il modulo di richiesta.

 Denuncia comodato uso gratuito

 Comodato gratuito a figli e genitori, le novità ai fini IMU e TASI